Storie vegetali di campagna e di città

Siamo Beatrice e Donatella, due sorelle nate e cresciute a Milano. Beatrice ci vive ancora, cittadina dall’animo contadino; Donatella si è trasferita da alcuni anni nella splendida campagna della Borgogna, in Francia. Siamo appassionate di cibo, décor e natura: le Nipoti di Babette sono nate nel lontano 2004, quando le food blogger si contavano sulle dita di una mano e di cultura vegetariana si parlava ancora poco.

Oggi vogliamo raccontare le nostre storie intorno a un piatto, condividere le nostre ricette, parlare di cibo sostenibile (si, c’è ancora posto per farlo!), del piacere di preparare la tavola e condividerla, di cosa succede nelle nostre giornate, in luoghi e contesti molto distanti e diversi tra loro, eppure legati dal sentimento che ci unisce.

In Italia e a Milano soprattutto negli ultimi anni è stato fatto tanto e ancora di più è stato detto in tema di cultura veg e stili di vita consapevoli. E’ tutto un fiorire di orti condivisi eppure a volte scarseggia la fantasia, il tempo, la costanza e un po’ di sano spirito critico per cercare di cambiare dal profondo il nostro modo di fare le cose. In Francia l’attenzione verso il movimento veg è un tasto dolente (Donatella vive nel cuore della “charolais”, la regione celebre per la carne della mucca omonima!), ottenere un menu vegetale a scuola è un’utopia ma la quotidianità in campagna è fatta di km 0, di autoproduzione e di fango sugli stivali.

Vogliamo condividere questo scambio di esperienze perché città e campagna si avvicinino un po’ di più e per sentirci un po’ più vicine tra di noi.

  Pinterest


“Cannella bruna e calda quanto la pelle per aiutarti a trovare qualcuno che ti prenda per mano. Seme di coriandolo, sferico come la terra, per farti vedere chiaro. Trigonella contro la discordia. Zenzero per il coraggio profondo di chi sa quando dire no .“
Chitra Banerjee Divakaruni — La maga delle spezie

“I popoli la cui dieta è povera di carne sono quelli che hanno coltivato più diligentemente l’arte dell’erotismo.“
Isabel Allende — Afrodita 

“Anche lei credeva nel valore delle piccole cose. Il primo caffè della giornata bevuto nella sua tazza di Limoges. La luce del sole che filtrava dalle persiane della sua stanza e disegnava ombre sul pavimento. L’espressione negli occhi dei bambini quando raccontavano qualcosa che avevano appena imparato.“
Natalia Sanmartin Fenollera — Il risveglio della signorina Primm

BEATRICE

Ha studiato le lingue tutta la vita ma il francese le è ancora ostico! Ha lavorato nell’ambito della comunicazione digitale occupandosi di salute, alimentazione, benessere. Vive a Milano e pensa di volerci restare.

DONATELLA

Studi di pedagogia, un passato come insegnante e certificatore di qualità, poi la passione per la cucina e il grande salto “back to the land”, nel Brionnais francese, dove apre un gite e si occupa di alimentazione naturale.


Iscriviti alla newsletter!

Sei interessato alle nostre attività? Iscriviti gratuitamente alla newsletter per essere sempre aggiornato sui nostri corsi e attività.

 

le nipoti di babette
2018 © Handcrafted with love by the @Lemure Team
Back to top